Lost 1×15

Lost 1×15 "Ritorno"

Dopo il terribile rapimento da parte di Ethan, finalmente Claire viene ritrovata e fa ritorno nel gruppo. Jack si prende cura di lei, ma quando la ragazza si sveglia sembra non riconoscere nessuno. Nel frattempo Jin e Sun osservano in disparte cercando di interpretare gli atteggiamenti dei compagni (Sun non ha ancora rivelato al marito che conosce l’inglese). Charlie tenta di farle ricordare la loro amicizia, mentre Sayid, Jack e Locke decidono sul da farsi con la questione Ethan-others. Quest’ultimo però li precede, attaccando Jin che passeggia con Charlie, e minacciando il musicista di uccidere tutti i “losties” se non riavrà indietro Claire. Charlie e Jack, allora, decidono di attaccare, ma Locke vuole andarci più cauto perché non sanno con quali e quante forze hanno a che fare. Jin nel frattempo si lamenta con Sun della sua estraneità ai fatti e del suo andarci di mezzo. Charlie, invece, continua a passare del tempo con Claire. Trattasi infatti di un episodio Charlie-centrico, scritto da Damon Lindelof e diretto da Kevin Hooks.

Nei flashback vediamo un Charlie ancora drogato che tenta in tutti i modi di acquistare la droga nonostante la mancanza di denaro. Si affida così ad un amico che gli suggerisce di provarci con una ragazza facoltosa. Lucy sarà la prescelta, ma il ragazzo si affezionerà a lei e arriverà persino a desiderare di ripulirsi e di diventare rispettabile. Alla fine, però, il ragazzo deluderà ancora una volta non solo la ragazza, ma soprattutto se stesso. Parte da questo senso di colpa e dalla smania di dimostrare il proprio valore e la propria necessità nel gruppo, da sempre punto cardine del carattere di Charlie, l’atteggiamento della rock-star all’interno di questo episodio e il suo modo di comportarsi culminante nell’uccisione di Ethan. Ma andiamo per ordine. Sull’isola i “losties” decidono di proteggere il campo e le grotte e di fare dei turni di guardia. Ognuno si avvia alla sua postazione ma Boone, posto di guardia alla spiaggia, si addormenta e al risveglio si catapulta nella giungla dopo aver sentito uno strano rumore. Ma niente paura: si tratta solo di Vincent. Dalla spiaggia però arriva un urlo di orrore: un cadavere “venuto dal mare” spaventa tutti. Si tratta di Steve, anzi no, di Scott!! A dire due parole al suo funerale sarà il solito Hurley. Alle grotte Claire si rende conto che tutti la guardano e quando chiede spiegazioni a Shannon questa le rivela della minaccia di Ethan. Alla spiaggia Jack e Locke decidono di usare le armi e di attuare un piano: Claire farà da esca a Ethan e loro lo cattureranno. Charlie si oppone, ma poi non può far altro che accettare la situazione. Per la spedizione oltre a Jack, Sayid e Locke, viene scelto anche Sawyer che sa usare un’arma da fuoco e che si porta dietro Kate, come al solito smaniosa di far parte di questo genere di spedizioni. Altro elemento fondamentale dell’episodio è proprio il consueto formarsi di gruppetti e organizzarsi in spedizioni ed escursioni, da tipica tradizione delle prime stagioni. Vengono anche citati episodi e personaggi entrati ormai nel “mito” di Lost, a partire da Scott-Steve, passando per lo sceriffo di cui Sawyer utilizza la pistola, fino ad arrivare all’orso polare (“Sai usare una pistola, o no?”, dice Jack, “Conosco almeno un orso polare convinto di si”, risponde Sawyer). Ethan, ovviamente, abbocca e insegue Claire nella giungla fino a quando non viene attaccato da Jack. Si ripete lo scontro corpo a corpo tra i due, ma stavolta è il dottore ad avere la meglio. Qualcosa impedisce loro di catturarlo: è Charlie che all’improvviso sbuca nella giungla uccidendo l’uomo con tre colpi di pistola. La prima volta che noi spettatori entriamo in contatto con questi fantomatici others, subito ne veniamo privati. Ma allora gli autori sono proprio dei sadici! Che non si dica, però, che Charlie non avrà mai cura di nessuno, come gli viene detto da Lucy nel flashback. L’episodio termina infatti con una nota romantica: Claire che ricorda del burro d’arachidi, una delle scene più famose e amate del telefilm, quella in cui la rock-star pur di portare la ragazza al sicuro nelle grotte, le regalò un barattolo di burro d’arachidi immaginario. Un episodio che tiene col fiato sospeso soprattutto per la questione Ethan, oltre ad approfondire l’interiorizzazione di un personaggio cardine come Charlie, e che apre la strada ad avvenimenti più succosi e al contempo pericolosi: dopo l’uccisione di uno di loro gli others non potranno più rimanere tanto nell’ombra.

MISTERI DELL’EPISODIO: Come ha fatto Claire a liberarsi? Come è riuscita a tornare alle grotte? Perché non ricorda niente? Cosa le hanno fatto Ethan e gli others? Com’è morto Scott?

Pubblicato su www.supergacinema.it

Precedente Poliziotti fuori - Due sbirri a piede libero Successivo Piccoli affari sporchi

Lascia un commento