Scrubs

Ecco l’unico telefilm ambientato in un ospedale che riesco a sopportare, anzi che mi piace moltissimo, tanto da essere sicuramente tra i miei telefilm preferiti di sempre. E lo è proprio perchè non c’è sangue a fiotti, o storielle d’amore tra dottori (anche se una una ce n’è ma rivisitata in maniera del tutto originale), o casi impossibili da risolvere, casi stranissimi e rarissimi che capitano tutti nello stesso ospedale o menate del genere a cui negli ultimi anni i telefilm ci hanno abituato. Scrubs invece no. Innanzitutto i protagonisti sono quasi tutti ragazzi, se si escludono il primario, il dottor Cox e l’inserviente, e poi perchè vediamo l’ospdela e quello che vi accade con gli occhi di uno di loro, il protagonista, J. D, così timido, impacciato, ma anche così simpatico e divertente. Leggiamo i suoi pensieri, e soprattutto guardiamo le sue visioni che sono veramente esilaranti e gorttesche. Non c’è un personaggio che non sia a suo modo originale, spiritoso e unico. Un’altra nota positiva è che le puntate durano venti minuti ciascuna e se ne perdi una di certo non perdi il filo logico del telefilm (certo se ne perdi 5 o 6 allora è normale che ciò possa accadere). Attraverso li occhi di J.D. conosciamo i suoi amici, i suoi colleghi e i suoi superiori, nonchè una sfilza davvero esilarante di pazienti e dipendenti dell’ospedale,  come ad esempio il legale del primario,Ted che ha una sua band con la quale suole cantare stupidi motivetti, che nonostante le non numerossissime apparizioni fa veramente sganasciare dalle risate al chirurgo.

Informazioni tratte dal sito del funclub italiano di Scrubs: http://freeweb.supereva.com/scrubs/index.html?p

LA TRAMA

Scrubs, che in inglese indica l’accurata lavatura delle mani dei chirurghi prima degli interventi è una serie ambientata nell’ospedale Sacro Cuore di Los Angeles. Il protagonista principale è un giovane medico tirocinante, JD, John Dorian (interpretato da Zach Braff), alle prese con le emergenze e le difficoltà del lavoro in un grande ospedale: il suo carattere insicuro e sensibile lo rende un medico amabile e preparato ma una persona impacciata ed ansiosa, con il risultato narrativo di essere sempre il centro propulsivo delle situazioni divertenti. John Dorian per gli amici è un bel ragazzo, simpatico, un tipo piacevole che ha fiducia nell’avvenire…ma se almeno si sentisse realizzato. Tre anni di università lo hanno preparato per il suo internato all’Ospedale ma ha parecchi dubbi ed incertezze. Quando J.D. si lancia nell’universo caotico dell’ospedale conosciamo subito le caratteristiche dei personaggi che incontra ma anche i pensieri e i commenti che si muovono nella testa di J.D. Suoi compagni sono la pignola e affascinante dottoressa Elliot Reid (Sarah Chalke), e l’amico Chris Turk (Donald Faison), chirurgo bravo e presuntuoso. I tre dividono anche l’appartamento, così che le occasioni per litigare, punzecchiarsi e, in qualche caso, innamorarsi, si moltiplicano. Altro personaggio Dr. Bob Kelso (Ken Jenkins ) il responsabile dall’indole piuttosto caustica che ha il compito di dare un occhiata di controllo ai giovani dottori. Inoltre c’è l’irritante ma attento Dr. Perry Cox (John C. McGinley) e l’infermiera Carla Espinosa (Judy Reyes). Neil Flynn è invece il portiere dell’ospedale che non perde tempo per tormentare JD.


PERSONAGGI

John Dorian è un medico alle prime armi. E’ l’assoluto protagonista della serie, la voce narrante è la sua e gli avvenimenti si sviluppano in base al suo punto di vista (vale lo stesso per i titoli degli episodi: "Il mio…"). La sua aria trasandata gli permette di avere un discreto successo con le ragazze. Ha un’amore-odio per il Dr. Cox, anche se è sicuramente prevalente l’ammirazione nei suoi confronti per la grande dedizione al lavoro. Il suo rapporto con la nevrotica collega Elliot è un’amicizia molto, ma molto intima, che diverse volte ha cercato di sterzare in altra direzione, ma senza mai raggiungere una situazione di stabilità. Chris Turk è il suo coinquinlino, nonchè migliore amico. Spesso si lascia trascinare dalla sua fantasia in strani pensieri che lo distolgono totalmente da ciò che fa!

La dottoressa Elliot Reid è anche lei ai suoi primi giorni nell’ospedale. E’ una ragazza molto insicura (ha affermato più volte di essere in cura da un’analista). E’ sempre alla ricerca, spesso invano, di qualcuno che le dia ascolto; fa lo stesso con i suoi genitori, specialmente con la madre, che non ascolta mai quel che dice. Ha sicuramente un debole per J.D., ma a causa del suo costante e snervante impegno in ospedale si sente impossibilitata ad avere un rapporto serio e duraturo. Nonostante qualche difficoltà iniziale, ha una buona amicizia con la schiva Carla. E’sicuramente il personaggio più strambo e sbadato della serie.

Chris Turk, grande amico e compagno di stanza di J.D., è un chirurgo alle prime armi, ma sicuramente dalle ottime competenze. Grazie alla sua simpatia è riuscito a conquistare l’infermiera Carla, ma nonostante l’incitamento di quest’ultima, non riesce proprio ad andar d’accordo col presuntuoso Dr. Cox. E’ un ragazzo molto ambizioso e competitivo, ha un grande senso della fratellanza ed è incredibile la sua capacità di coinvolgere gli altri in quel che fa. Conosce centinaia di balletti per ogni situazione, approfitta infatti di tutte le occasioni che ha per esibirsi in simpaticissime danze.

Carla è un’ottima infermiera. E’ una ragazza molto chiusa, pungente e schiva… ma col tempo i ragazzi del Sacred Heart Hospital hanno imparato a conoscerla e ad apprezzarla. E’ la ragazza di Chris Turk, del quale è molto innamorata. E’ di origine portoricana e non proviene da una famiglia molto benestante, proprio per questo è una tipa molto cocciuta e tende ad avere pregiudizi nei confronti dei ragazzi più abbienti.

Il Dr. Perry Cox è un vero mito. E’ un grande medico, soprattutto per l’immensa quantità di tempo dedicata al lavoro. E’ molto ironico e sarcastico, ma nonostante tratti apparentemente molto male i novellini, ha grande fiducia in loro. Ha un debole per l’infermiera Carla.. E’ stato sposato, ma il suo matrimonio con Jordan è finito disastrosamente… anche se ultimamente è balzato nella sua vita un bebè (‘sfornato’ proprio da Jordan) che ha cambiato completamente le cose. Nutre un odio innato per il Dr. Kelso, soprattutto per la sua avidità.

Il Dr. Kelso è colui che dirige la baracca! E’ molto cinico e non perde occasione per battibeccare con il Dr. Cox, per il quale nutre un odio profondo. Tutti nell’ospedale gli sorridono ipocritamente, ma nessuno lo apprezza. E’ sposato da oltre 30 anni, e sua moglie Ineed non ha ancora smesso di pentirsi. Quando era ragazzo amava suonare la chitarra e cantare nei pub di periferia, ma adesso è un uomo avido e superbo.

Il portiere (il suo nome nell’edizione americana è "the janitor" – ma più che un portiere in effetti e un tuttofare-manovale dell’ospedale) è un personaggio divertentissimo. Non si è mai riusciti a sapere quale sia il suo nome (affinchè sia riconosciuto, molto spesso gli affianchiamo il nome dell’attore che lo interpreta, Neil Flynn). Sono spettacolari le scene dei dialoghi suoi e di J.D., quest’ultimo è terrorizzato dal portiere perchè sa di non essere tra le sue simpatie! Mentre nella prima serie appare come guest star, nella seconda serie è un membro effettivo del cast principale…

Il Todd è un grande. E’ un assistente chirurgo, famoso per il suo "chiodo fisso" col sesso, il suo modo molto energico di dare il cinque, ed il suo parlare di sè in terza persona. Cura molto il suo aspetto fisico, è un pò stupidotto, impiega molto tempo a capire anche i concetti più elementari. Nonostante ciò, è un ottimo chirurgo, soprattutto per la sua capacità di vivere i momenti di tensione con grande serenità e spensieratezza.




Jordan è una vera serpe. E’ l’ex-moglie del Dr. Cox, di recente gli ha dato un bebè, scaturito dai loro frequenti incontri post-divorzio "solo sesso". E’ un membro del consiglio d’amministrazione dell’ospedale "Sacro Cuore". Al primo incontro con J.D. ha fatto sesso con lui, per poi spifferarlo, molto tempo dopo, al povero e sottomesso Cox. Ultimamente sembra aver smesso di tormentarlo (cioè lo fa, ma di meno), e sembra essersi riacceso in lei l’amore per il bravo ed onesto medico.

 L’infermiera Laverne Roberts non può di certo passare inosservata. E’ molto cattolica, e non perde. La sua più famosa caratteristica è quella di essere una vera ‘civetta’, è al corrente di tutti i gossip di ogni membro dell’ospedale, ed ogni tipo di notizia corre tra i corridoi dell’ospedale grazie a lei. Passa buona parte delle sue ore lavorative al telefono col marito o con altri parenti. E’ molto amica di Carla.



Rowdy è un grande! Questo vivacissimo cane (è perennemente immobile, sembra una statua!) vive con J.D. e Turk. E’ spesso utilizzato come appendiabiti o per spaventare la gente. Non è di grande compagnia, ma vi assicuro che ogni volta che lo vedrete nel corso di un episodio vi farà morire dal ridere!










Pensieri sparsi

Nel corso dei vari episodi, ogni personaggio ha espresso un proprio pensiero… noi abbiamo raccolto le frasi e i pensieri più significativi e divertenti (divisi per personaggio), citandone gli episodi…

——————–

– J.D. –

——————–

Cose da non dire ad una ragazza dopo essersi appena svegliati dopo una notte di sesso! 

1) Ottimo lavoro stanotte!

2) (J.D. mette una barra con un pennarello sul numero quattro scritto su di un una lavagnetta, posta dietro al letto, sulla quale era scritto "Ragazze con cui sono andato a letto") Meno male che sei arrivata! Ero fermo a quattro dai tempi dell’università! (ep. 15 "Le mie vanterie a letto e oltre")

——————–

I cappelli sciocchi sono divertenti! Alf è molto divertente! Chiunque si metta un costume da pollo è divertente. I telefoni giganti sono divertenti (J.D. spiega ad Elliot cosa è divertente – ep. 15 "Le mie vanterie a letto e oltre")

——————–

E’ strano, a volte basta non fare niente e le cose si aggiustano da sole (ep. 25 "Il mio eccesso")

——————–

Credo che il senso di solitudine sia una delle esperienze più universali. Probabilmente ci sono un sacco di persone che provano la stessa sensazione. Forse perchè ci sentiamo abbandonati da tutti, o perchè capiamo di non essere autosufficienti come credevamo, o perchè sappiamo che dovevamo comportarci in modo diverso, o perchè scopriamo di non essere bravi come credevamo; qualunque sia il motivo, quando tocchi il fondo puoi sempre scegliere: lasciarti andare all’auto-commiserazione o stringere i denti. (ep. 23 "il mio eroe")

——————–

Io ho un culo fantastico! E’ sodo come il marmo (ep. 17 "Il mio studente")

——————–

A volte siamo i peggiori nemici di noi stessi (ep. 26"Il mio usignolo")

——————–

Un medico famoso una volta disse: "Datemi uno studente che si limiti a triplicare il mio lavoro e gli bacerò i piedi!" (J.D. riflette sull’incapacità di Josh, lo studente che gli è stato affidato – ep. 17 "Il mio studente")

——————–

La parte migliore di questo lavoro sono i pazienti. Quando vedono la tua dedizione ti sono sempre grati! (ep. 18 "Il mio cuor di Tuscaloosa")

——————–

Questo è il bello dei veri amici: la stima reciproca! (ep. 22 "Il mio avvenimento")

——————–

Penso che ogni giorno sia fatto di tante piccole prove … e se siete fortunati, nel momento decisivo, ne uscirete vincenti! (ep. 28 "La mia grande bocca")

——————–

Uno degli aspetti migliori delle donne è che sono imprevedibili… purtroppo a volte ci si ritorce contro (ep. 21 "La mia morsa sacrificale")

——————–

E’ la specialità dei genitori far saltare i nervi e sono insuperabili nel far regredire i loro figli. I genitori sono assimilabili alle trombe d’aria, appaiono e distruggono tutto quello che si trova intorno (ep. 19 "Il mio vecchio")

——————–

Credo che sia più facile non essere amici della propria donna! (ep. 15 "Le mie vanterie a letto e oltre")

——————–

Quando una coppia litiga bisogna filarsela prima di restare immischiati (J.D. assiste ad un litigio tra Turk e Carla – ep. 24 "Il mio ultimo giorno")

——————–

Ammettere di non essere degli eroi è il nostro momento più eroico (ep. 23 "Il mio eroe")

——————–

Penso che la vita sia condizionata dalle scelte che si fanno mano a mano che si va avanti, tipo quella di ribellarsi ad un superiore, quella di mettere a fuoco le cose che si hanno in comune invece del contrario, o di permettere a qualcuno di aiutarti una volta tanto. L’importante è credere nelle proprie convinzioni e restare sempre con i piedi per terra. (ep. 27 "Il mio caso")


——————–

– ELLIOT –

——————–

Dopo 5 volte che ho fatto sesso con qualcuno voglio parlare del nostro rapporto. In genere per arrivare alla quinta volta mi ci vogliono dai 6 mesi ai 7 anni! (Elliot parla con J.D. dopo che hanno fatto sesso – ep. 15 "Le mie vanterie a letto e oltre")

——————–

Io ordino le penne da quella più scarica a quella più piena (Elliot parla con Sean delle sue manie – ep. 20 "La mia strada o superstrada")

——————–

Non mi stavo nascondendo, stavo solo cercando la mia dignità… devo averla lasciata al College! (Elliot giustifica a J.D. perchè si trovava sotto ad un tavolo – ep. 25 "Il mio eccesso")


——————–

– TURK –

——————–

Anche per questo ho fatto il chirurgo: ogni giorno vado al tavolo operatorio e gioco uno contro uno con quello che non va del paziente…e se un pò ci sai fare…. quasi sempre vinci! (Turk spiega i motivi che lo hanno spinto a fare il chirurgo – ep. 15 " Le mie vanterie a letto e oltre")

——————–

Avete mai notato quanto il formaggio assomigli a un tumore? (ep. 22 "Il mio avvenimento")

——————–

Che c’è di male a sentirsi in sintonia con gente smaliziata e indipendente che ci tiene a farti felice (Turk e Carla parlano della somiglianza caratteriale di Carla e la madre di Turk – ep. 19 "Il mio vecchio")


——————–

– CARLA –

——————–

Nella mia famiglia nessuno di noi ascolta quello che dicono gli altri. E se urlano neppure! (ep. 15 "Le mie vanterie a letto e oltre")

——————–

A volte piango perchè non so se esiste il paradiso dei gatti. (Carla parla ad Elliot delle sue paure – ep. 20 "La mia strada o superstrada")


——————–

– DR. COX –

——————–

Bravi! Meritate un bell’applauso! Bravi! Dio del cielo adoro il teatrino dei pivelli! Davvero! E’ così! E’ che entrambi recitate la parte con tale straordinario trasporto che mi avete quasi fatto credere che non fate del sesso lamentoso, nevrotico ed estremamente scialbo insieme! (Il Dr. Cox a J.D. ed Elliot dopo averli sorpresi mentre si baciavano – ep. 15 "Le mie vanterie a letto e oltre")

——————–

Scusa se t’interrompo Bob, ma devo farti una rapida domanda: Quando sei stato partorito, anzi deposto dal principe delle tenebre, quel ratto bastardo si è scordato di abbracciarti prima di mandarti per la tua via, perchè non puoi licenziare due brave infermiere solo perchè ti senti piccolo e insignificante; fra l’altro con i tuoi soldi potresti anche rinchiudere un ometto dentro a uno sgabuzzino e farlo uscire quando hai voglia di prendertela con qualcuno (Il Dr. Cox si scaglia contro il Dr. Kelso per aver licenziato due infermiere – ep. 20 "La mia strada o superstrada")


——————–

– DR. KELSO –

——————–

Le sue due regole più importanti, all’interno dell’ospedale, sono:

1) Chi troppo forte ride molto presto piange

2) Se non ti metti a cercare uno sbaglio non lo potrai mai trovare

(Kelso spiega a J.D. le regole fondamentali all’interno dell’ospedale Sacro Cuore – ep. 22 "Il mio avvenimento")

——————–

Mia moglie Eneed, quando ci siamo conosciuti, voleva fare la psichiatra ma abbiamo entrambi deciso che non era una professione adatta per una donna con famiglia… e so che mi è grata! Ama dire, per scherzo, che "ho strangolato il suo ultimo sprazzo vitale ormai molto tempo fa, e che ora non è che il guscio di ciò che era!" … la chiamo Guscia! Quando glielo dico, certe volte lei ride con tanto gusto che ha le lacrime! (Il Dr. Kelso parla della moglie – ep. 15 "Le mie vanterie a letto e oltre")

——————–

Se il pianto funzionasse con me mia moglie avrebbe già una macchina sua (Il Dr. Kelso spiega a J.D. perchè il pianto con lui non funziona – ep. 24 "Il mio ultimo giorno")


——————–

CURIOSITA

  • La sigla iniziale degli episodi è una sequenza, ottenuta dal montaggio incrociato di tante riprese quanti sono i protagonisti del telefilm, e mostra immagini dei personaggi che svolgono la stessa mansione all’interno dell’ospedale. La sequenza inizia con J.D, e prosegue in dissolvenza incrociata sugli altri, e l’ultimo ad appoggiare la radiografia è nuovamente J.D. (Zach Braff). All’inizio della 2° stagione venne utilizzata una sigla più lunga e che includeva i nomi degli attori (inserendovi anche l’inserviente) ma la nuova sigla fu presto abbandonata a causa delle lamentele dei fan e si ritornò quindi alla versione originale.
  • La radiografia che appare nel titolo è appesa alla rovescia per tutte le puntate della 1° stagione, è stata corretta all’inizio della 2°, per poi tornare appesa alla rovescia. Bill Lawrence afferma che la scelta di appenderla al contrario è stata fatta di proposito per dimostrare l’inesperienza dei nuovi medici.
  • La quasi totalità degli episodi è narrata da J.D. e per questo iniziano tutti per La mia…, Il mio…. Dalla 2° serie però sono stati prodotti 5 episodi narrati da altri protagonisti: His Story (narrato dal Dr. Cox), His Story II (Turk), Her Story (Elliot), Her Story II (Carla), e His Story III (Inserviente).
  • Molti dei collaboratori della serie hanno potuto interpretare ruoli minori in alcuni episodi.
  • Neil Flynn, che interpreta la parte dell’inserviente, improvvisa in tutte le scene nelle quali appare il suo personaggio. Sapendo il modo in cui dovrà svolgersi la scena lui improvvisa le sue battute.
  • Christa Miller Lawrence che interpreta la moglie del Dr. Cox, Jordan Sullivan, nella vita reale è la moglie di Bill Lawrence, nell’episodio Il mio male il filmino delle nozze tra Cox e Jordan è il vero filmino delle nozze tra Christa Miller e Bill Lawrence.
  • In una scena in cui JD anticipa le battute del dottor Cox, quest’ultimo si riferisce a lui chiamandolo Radar. Questo soprannome è una citazione dal telefilm M.A.S.H. nel quale un personaggio, chiamato appunto Radar, era solito ripetere gli ordini impostigli dal superiore mentre questi li impartiva.
  • Durante la serie Elliot molte volte parla in tedesco, come ad esempio nel ventesimo episodio della seconda stagione La mia interpretazione (My interpretation). Sarah Chalke conosce realmente il tedesco. Nella versione tradotta in tedesco, tuttavia, la lingua è cambiata come danese.
  • Nella versione spagnola, Carla e la sua famiglia sono italiani e le loro scene in lingua spagnola vengono tradotte in italiano.
  • In una puntata Turk dice al suo amico J.D. di aver cambiato numero di telefono per farlo diventare "CALL TUR", il doppiaggio però ha travisato il numero originale che era "966 calltur". Quest’ultimo numero è il reale numero di Turk (non digitabile dall’Europa), poche ore dopo la messa in onda della puntata il suo telefono è stato bombardato da chiamate di fan ed esaltati; gli attori, però, da bravi comici sono stati al gioco tanto da prendere uno ad uno le chiamate; il video della scena è disponibile sul sito della NBC.
  • Sul sito della NBC è possibile giocare ad un gioco a quiz che fa prendere la parte del giovane tirocinante alle prese con Kelso.
  • L’abitudine del Dottor Cox di chiamare J.D. con nomi femminili è un’idea di John C. McGinley che fa la stessa cosa nella vita reale con il suo amico attore John Cusack.
  • Vari membri dello staff di Scrubs sono apparsi in ruoli secondari all’interno della serie, come ad esempio il produttore Mike Schwartz nel il ruolo di Lloyd il fattorino ed il produttore Randal Winston nel ruolo dela guardia di sicurezza Leonard, l’afro con l’uncino.
  • All’inizio della serie c’era un motivo musicale usato alla fine delle scene tristi. Nella quarta stagione, era diventato così famoso che, secondo i produttori, si era trasformato in un cliché. Infatti nell’episodio La Nuova Amica della Mia Vecchia Amica, J.D. chiede al Dott. Cox aiuto dicendogli: “Viene a vedere il mio paziente, mi insegna la lezione e poi parte la musica. Già la sento…„ e imita il motivetto. Da allora, il motivo è stato usato parecchie volte quando i personaggi fingono di essere tristi.

Soprannomi affibbiati a J.D. dal dottor Cox

Abby, Ambra, Angela, Angie, Annika, Astro, Baby, Ballerina, Bambi (su istigazione di Carla), Belinda, Benjy, Betsie, Betty, Beyoncé, Brunetta, Britney, Campanellino, Carol, Charlotte, Capitan conforto, Clara, Clarabella, Claudia, Cosetta, Cucciolo non svezzato di Labrador, Cucciolone, Dabby, Denise, Dixie, Doogie, Dorothy, Dottore, Dumbo, Ellen, Erroll Flynn, Fantasia, Farrah, Fatina, Felicia, Femminuccia, Femminuccia emotiva, Fessacchiotto, Fiona, Fido, Ginger, Gioia, Giselle, Giuly, Giuditta, Gladyes, Gloria, Golosino (su istigazione dell’inserviente), Grace, Gwyneth, Heather, Heidi, Hoprah, Idiota, Janice, Janette, Johanna, Johnny, Jo-Jo, Jenny, Katie, Kikidee, Kim, Lassie, Lilian, Lindsey, Linus, Loretta, Louise, Maggie, Muffin, Mariska, Marsha, Martha, Melinda, Milady, Monica, Nancy, Naomi, Novellino, Paperino, Paula, Phyllis, Piccolo Arcobaleno, Pink, Pippy, Pivellino, Pivello, Polly, Porcellino, Pornostar, Priscilla, Principessa, Radar (citazione dal telefilm M.A.S.H.), Ragazza, Ragazzina, Ragazzina con le trecce, Ragazzina con le trecce che va sul triciclo, Rebecca,Recordman dell’astinenza sessuale,Rhonda, Rhosen, Rin Tin Tin, Sabrina, Sandy, Sandra, Sally, Sally la timida, Scarlett, Scooby Doo, Schizzetto, Shakira, Shannon, Sheela, Shirley, Signorinella, Sophia, Stefany, Super star, Super Girl, Temmy, Tesoro, Tiffany, Trisha, Tza Tza, Veruska, Violet, Vivian.

Ovviamente i personaggi sono tutti uno migliore dell’altro, uno più simpatico, esilarante e divertente dell’altro. Però, per forza di cose, quello a cui ci si affeziona di pià e che alla fine spicca su tutti è proprio il protagonista J.D, perchè è proprio tramite lui che vediamo questo telefilm. Per me merita di esser visto, proprio per la sua leggerezza e freschezza!!! Inoltre vi consiglio di vistare il fanclub di cui ho succitato l’indirizzo perchè ci sono un sacco di curiosità, come i testi delle canzoni della band di Ted o gli insegnamenti di vita del dottor Cox!

 


Precedente Le ali della libertà Successivo The Truman show

11 commenti su “Scrubs

  1. ireiry93 il said:

    anch’io adoro scrubs! peccato ke adesso sia finito… spero ke la prossima stagione cominci presto… se vuoi, passa sul mio blog e lascia un commento…

  2. anonimo il said:

    amo questo telefilm. il mio preferito, forse l’unico che sono riuscito a seguire…veramente.

    scusami sto facendo un giro e sto commentando qua e la… mi piace leggere sul cinema,musica ecc…

    Max

  3. Ale55andra il said:

    Io ci capisco, però sinceramente parlando Scrubs è l’unico telefilm che preferisco guardare doppiato, proprio perchè sono troppo affezionata alle voci italiane. Sono sicura che mi perdo un sacco di inflessioni e doppi sensi tipici della lingua, però non posso farci niente, è un blocco tutto mio. Il resto delle serie televisive le guardo tutte possibilmente in lingua originale ^^

  4. tabagista1986 il said:

    ho paura che sia l ultima serie..

    attendo con ansia la numero 9 della settima

    la serie più bella di sempre.

    (maledetto hugh jackman…)

Lascia un commento