Mr. Robot 4×04 – Lirismo e presagi di morte in un episodio filler, ma nonostante questo bellissimo

In Not Found, quarto episodio della nuova stagione di Mr. Robot, dopo che Elliot gli ha fatto capire che è seguito e ascoltato dalla Dark Army, Tyrell trova un modo tutto suo per cercare di risolvere la situazione, visto che era entrato nell’appartamento del ragazzo gridando ai quattro venti di essere stato scelto come nuovo CEO della E-Corp. Peccato che questo modo preveda l’uccisione a sangue freddo dello “scagnozzo” al soldi di Whiterose, cosa che rende i due automaticamente e immediatamente, due morti che camminano.

Per cercare di risolvere la situazione, quindi, dovranno disfarsi del corpo e del furgone all’interno del quale l’uomo li stava ascoltando e spiando. Ma anche questo piano non sarà di così facile attuazione e così, Elliot, Tyrell e Mr Robot si troveranno da soli dispersi in un bosco ammantato di neve e di oscuri presagi, con dei versi animaleschi molto sinistri e inquietanti ad accompagnarli, fino a quando non scopriranno che forse la loro vittima non è effettivamente morta…

Sull’altro versante abbiamo Dom che, sempre più depressa e soggiogata dal peso di dover sottostare alle minacce della Dark Army, passa la vigilia di Natale da sola in casa chattando su IRC in cerca di un po’ di sesso occasionale, fino a quando non accadrà qualcosa di totalmente inaspettato e terrificante, o forse no?

Mentre Darlene, disperata e arrabbiata per il comportamento del fratello che non risponde ai suoi messaggi e alle sue chiamate, quando scopre che forse Elliot è in pericolo, nonostante questo si lancia in una missione di salvataggio che prevede il furto di un auto e l’incontro-scontro con un Babbo Natale molto particolare.

La parte migliore dell’episodio, che comunque risulta essere un filler a tutti gli effetti (che fine ha fatto Fernando Vera e soprattutto che ne è stato dell’accenno all’esistenza di una terza, forse temibile e terribile, personalità di Elliot?), è quella in cui Elliot e Tyrell (con la personalità di Mr Robot che man mano si defila per dare più spazio al ragazzo), camminano disperati e senza meta, sapendo di andare incontro a morte certa e lasciandosi andare a dichiarazioni sulle proprie paure e sentimenti, come quando Tyrell chiede all’IT se gli importi veramente qualcosa di lui o quando Elliot ammette di essere tremendamente preoccupato per Darlene.

Trascinandosi sulla neve, con la morte davanti agli occhi, i due, ma soprattutto Tyrell, ci lasciano con un cliffhanger non indifferente: da chi o da cosa proviene quel verso terrificante che l’alto dirigente della E-Corp sente mentre si ferma, ferito a morte (o no?) a guardare qualcosa che lo sbalordisce?

Precedente Non Succede, Ma Se Succede: la rom-com irriverente e citazionistica Successivo Doctor Sleep: i demoni del passato, del presente e molto probabilmente anche del futuro

Lascia un commento